Barrel Racing

barrel racing barrel racing

photos by Richard Ruef PRCA

Insieme al pole bending, è una disciplina western molto veloce e appassionante, dove cavallo e cavaliere devono dimostrare agilità ma anche precisione. Il barrel racing che letteralmente significa "corsa del barile", nasce in America da un gruppo di donne come alternativa tutta femminile al rodeo, a cui si dedicavano gli uomini. Non si hanno informazioni certe circa le date ed gli esatti particolari dello sviluppo del gioco; ad ogni modo si pensa che la prima competizione di barrel racing ebbe luogo in Texas, ed è perciò in questa zona degli Stati Uniti che si suppone abbia fatto la sua prima comparsa. L'associazione GRA (Girl Rodeo Association) istituita nel 1949, fu la prima organizzazione di rodeo sviluppata specificamente per le donne; essa è presente in vari concorsi di rodeo sparsi per gli Stati Uniti. Successivamente, con lo sviluppo di questo tipo di competizioni, il GRA si trasformò nel WPRA (Women's Professional Rodeo Association) nel 1981, che ancora consente alle donne la partecipazione nei vari eventi del rodeo. Se le sue origini sono un po' incerte, molto precise sono invece le regole del barrel racing: si svolge su un percorso standard, chiamato pattern, che segue una misurazione internazionale stabilita dalle associazioni americane; su questo vengono disposti tre barili situati ai vertici di un ipotetico triangolo isoscele, chiamato pattern a trifoglio o cloverleaf, a una distanza di sicurezza di almeno 6 metri dallo steccato (fence), che delimita l’arena. Se questa è abbastanza grande i barili che formano la base del triangolo, vengono posti, a 18,2 m. della linea di partenza, distanti l’uno dall’altro 27,4 m., mentre il terzo barile sarà posto ad una distanza di 32 m. Il tempo parte quando il naso del cavallo raggiunge la linea di partenza e sarà fermato quando il naso del cavallo attraverserà la linea d’arrivo. È consentita la partenza con rincorsa. Al segnale dello starter, il concorrente dovrà correre al barile sulla sua destra, girargli intorno tenendolo sulla destra, completare il giro di circa 360° e dirigersi verso il secondo barile, girandogli attorno allo stesso modo ed infine completare il percorso roteando attorno al terzo e ultimo barile. Il concorrente completerà il percorso correndo alla linea d’arrivo passando tra i primi due barili. E' consentito affrontare il percorso anche al contrario, partendo da sinistra. Una penalità di 5 secondi è attribuita nel caso in cui il cavaliere perda il cappello o il caschetto nell’esecuzione della prova, oppure nel caso in cui faccia cadere un barile; nessuna penalità invece se il barile viene toccato, anche per impedirne la caduta. Il giudici di gara, potranno squalificare una partecipante nel caso in cui ricorra eccessivamente all’uso del frustino.

 

Ipse dixit

IL CAVALLO E' UN DONO DI DIO AGLI UOMINI.
(proverbio arabo).


UN CAVALLO, UN CAVALLO, IL MIO REGNO PER UN CAVALLO!
(Riccardo III - Shakespeare)

IL GALOPPO E' LA CURA PER OGNI MALE.
(B.Disraelli)

CAVALCARE TRASFORMA "VORREI" IN "POSSO".
(P.Brown)

NEL MONTARE UN CAVALLO NOI PRENDIAMO IN PRESTITO LA LIBERTA'.
(H.Thomson)

FRA LA SELLA E LA TERRA C'E' LA GRAZIA DI DIO.
(proverbio irlandese)

UN CAVALLO VALE PIU' DI OGNI RICCHEZZA.
(proverbio spagnolo)

L'ARIA DEL PARADISO E' QUELLA CHE SOFFIA TRA LE ORECCHIE DI UN CAVALLO.
(proverbio arabo)

Login Form