Giulio Andreotti

giulio andreottiGiulio Andreotti, senatore a vita, otto presidenze del Consiglio, è un assiduo frequentatore dell'ippodromo romano di Capannelle. E' un grande appassionato delle corse al galoppo e un grande conoscitore dell'ippica italiana; come sempre la sua passione è iniziata da giovane, quando insieme ad un amico del Liceo cominciò a frequentare il famoso ippodromo coltivando quell'amore che ancora oggi si mantiene intatto. Il senatore, infatti, è capace di rinunciare ad alcuni impegni per sedere sulle tribune insieme al suo binocolo, e ha avuto modo di visitare alcuni degli ippodromi più importanti del mondo durante i suoi viaggi: Longhamp a Parigi, Belmont a New York, ed è stato anche ospite delle scuderie dell'Aga Khan sempre in Francia. Il cavallo che più l'ha impressionato è stato Tony Bin, che ha anche vinto all'Arc de Tromphe; ora è un grande ammiratore di Lanfranco Dettori, e ancora non riesce a rinunciare a quelle emozioni che solo in un ippodromo si possono respirare.

 

Ipse dixit

IL CAVALLO E' UN DONO DI DIO AGLI UOMINI.
(proverbio arabo).


UN CAVALLO, UN CAVALLO, IL MIO REGNO PER UN CAVALLO!
(Riccardo III - Shakespeare)

IL GALOPPO E' LA CURA PER OGNI MALE.
(B.Disraelli)

CAVALCARE TRASFORMA "VORREI" IN "POSSO".
(P.Brown)

NEL MONTARE UN CAVALLO NOI PRENDIAMO IN PRESTITO LA LIBERTA'.
(H.Thomson)

FRA LA SELLA E LA TERRA C'E' LA GRAZIA DI DIO.
(proverbio irlandese)

UN CAVALLO VALE PIU' DI OGNI RICCHEZZA.
(proverbio spagnolo)

L'ARIA DEL PARADISO E' QUELLA CHE SOFFIA TRA LE ORECCHIE DI UN CAVALLO.
(proverbio arabo)

Login Form