Polo

polo polo polo

Questo sport equestre, uno tra i più antichi, deriva da antichi giochi tribali dell’Asia centrale, ed è stato importato in occidenti dai britannici nel 1871, che, soprattutto in India, avevano numerosi reparti militari. Sul campo da gioco, un rettangolo di superficie piana ed erbosa di circa 300 per 150metri, si sfidano due squadre costituita ognuna da quattro cavalieri, muniti di una mazza che termina a “T” con la quale devono cercare di colpire una palla di radica di 8 cm di diametro. Lo scopo del gioco è fare varcare lo specchio della porta a questa palla Le partite sono suddivise in 7 tempi (chukkas)di 8 minuti ciascuno. Tale sport è molto diffuso in Inghilterra considerato uno degli sport più raffinati, ma già da tempo ha trovato buona accoglienza anche in Italia.

 

Ipse dixit

IL CAVALLO E' UN DONO DI DIO AGLI UOMINI.
(proverbio arabo).


UN CAVALLO, UN CAVALLO, IL MIO REGNO PER UN CAVALLO!
(Riccardo III - Shakespeare)

IL GALOPPO E' LA CURA PER OGNI MALE.
(B.Disraelli)

CAVALCARE TRASFORMA "VORREI" IN "POSSO".
(P.Brown)

NEL MONTARE UN CAVALLO NOI PRENDIAMO IN PRESTITO LA LIBERTA'.
(H.Thomson)

FRA LA SELLA E LA TERRA C'E' LA GRAZIA DI DIO.
(proverbio irlandese)

UN CAVALLO VALE PIU' DI OGNI RICCHEZZA.
(proverbio spagnolo)

L'ARIA DEL PARADISO E' QUELLA CHE SOFFIA TRA LE ORECCHIE DI UN CAVALLO.
(proverbio arabo)

Login Form