Team Penning

team penning 

Questa disciplina western ha le sue origini nei ranch americani, quando bisognava separare uno o più capi dalla mandria e portarli in recinti diversi. Il team è composto da tre cavalieri che devono riuscire a condurre, entro il tempo limite, tre capi con lo stesso numero, all’interno del pen (recinto) situato dalla parte opposta del cattle side, dove invece si trova la mandria. Questa è composta da 30 campi che vengono numerati in modo che ad ogni numero corrispondano 3 capi. Il tempo a disposizione può essere di 60, 75 o 90 secondi in base alla categoria e determina un "go". Il team fa il suo ingresso nell’arena e si posizione nel pen; al via dei giudici i cavalieri partono al galoppo verso il cattle side e quando superano la metà campo, segnalata da una bandierina rossa, lo speaker comunica il numero da portare all’interno del pen. Il tempo viene fermato quando i vitelli saranno dentro al pen e un cavaliere, superata la linea di ingresso del pen, alza un braccio al di sopra della spalla; non è necessario avere tutti i tre i vitelli, ne basta anche uno, ma il punteggio sarà ovviamente inferiore. Il “go” non viene considerato valido quando:


• non si riesce a chiudere dentro il pen almeno un vitello entro i 90 secondi
• se più di 4 vitelli superano la linea di metà campo.
• se viene fatta troppa pressione sulla mandria o se i vitelli vengono toccati
• il cavallo è troppo aggressivo, cioè morde, pesta o calcia i vitelli
• i cavalieri hanno un atteggiamento antisportivo
• il cavallo cade, cioè quando la spalla o il quarto posteriore tocca terra, (mentre se cade il cavaliere può risalire in sella)
• il cavaliere cade e aiuta i compagni di squadra senza essere salito in sella.


C’è un regolamento anche per l’abbigliamento del cavaliere, che deve obbligatoriamente indossare:

• cappello western a falde larghe (caschetto per i minorenni). La perdita del cappello durante i go comporta una penalità di 10 secondi.
• jeans
• stivali
• camicia abbottonata fino al collo e dentro i jeans, polsini abbottonati

Con il freddo bisogna chiedere l’autorizzazione al giudice per poter indossare una giacca. Se questo regolamento non viene rispettato i giudici possono dare una penalità di 10 secondi.
L’equipaggiamento del cavallo invece prevede:

• sella western con pomo
• testiera e redini di tipo western


Inoltre il cavallo non deve avere la coda intrecciata perché potrebbe essere una potenziale frusta e quindi nuocere ai vitelli. Il regolamento di questo sport stabilisce che al bestiame non venga fatto del male, in caso contrario si viene puniti con un annullamento del go; inoltre perché la mandria non sia eccessivamente stanca, viene cambiata ogni 10 go.

Ringrazio di cuore Elena per la creazione e per l'assistenza che mi ha dato nella costruzione di questa pagina.

 

Ipse dixit

IL CAVALLO E' UN DONO DI DIO AGLI UOMINI.
(proverbio arabo).


UN CAVALLO, UN CAVALLO, IL MIO REGNO PER UN CAVALLO!
(Riccardo III - Shakespeare)

IL GALOPPO E' LA CURA PER OGNI MALE.
(B.Disraelli)

CAVALCARE TRASFORMA "VORREI" IN "POSSO".
(P.Brown)

NEL MONTARE UN CAVALLO NOI PRENDIAMO IN PRESTITO LA LIBERTA'.
(H.Thomson)

FRA LA SELLA E LA TERRA C'E' LA GRAZIA DI DIO.
(proverbio irlandese)

UN CAVALLO VALE PIU' DI OGNI RICCHEZZA.
(proverbio spagnolo)

L'ARIA DEL PARADISO E' QUELLA CHE SOFFIA TRA LE ORECCHIE DI UN CAVALLO.
(proverbio arabo)

Login Form