Cutting

cutting cutting

photos by Richard Ruef PRCA

Come molte delle discipline western, anche il cutting nasce dall'esigenza pratica dei mandriani di dividere i capi della mandria per la loro marchiatura o cattura. All'occorrenza, per far si che il vitello non ritornasse in mezzo alla mandria, il cavaliere poteva contare su un cavallo abile e ben addestrato, in grado di tenere il capo sotto controllo scattando da una parte all'altra, impedendogli quindi di riunirsi agli altri. Questa operazione era definita "cut" ovvero taglio, e a poco a poco i cow boys iniziarono a sfidardi per dimostrare la propria abilità, organizzando dei veri e propri contest. Bisogna attendere però il 1946 affinchè venga sancito un regolamento, insieme alla nascita del National Cutting Horse Association.
Oggi si è trasformato in una specialità sportiva a tutti gli effetti, oggetto di gare. E' caratterizzata da un'elevata spettacolarità per i movimenti velocissimi e improvvisi del cavallo, che costringono il cavaliere a reggersi saldamente alla sella per non essere disarcionato.
L'obiettivo del cutting è quindi quello di isolare un capo dalla mandria senza spaventare il resto degli animali. Una volta separato, il cavallo deve impedire al vitello di rientrare nella mandria parandoglisi contro. L'aiuto con le redini da parte del cavaliere equivale a 1 punto di penalità, mentre l'aiuto delle gambe è permesso soltanto se viene impartito correttamente dietro le spalle (altrimenti si è puniti con 3 punti di penalità) e in modo non cruento. Un comportamento aggressivo del cavallo verso il vitello comporta una penalità di 3 punti, mentre il maltrattamento del cavallo da parte del cavaliere porta alla squalifica. Inoltre i giudici tengono conto della determinazione del bovino nel rientrare nella mandria stessa. La durata della prova è di 2 minuti e mezzo.

 

Ipse dixit

IL CAVALLO E' UN DONO DI DIO AGLI UOMINI.
(proverbio arabo).


UN CAVALLO, UN CAVALLO, IL MIO REGNO PER UN CAVALLO!
(Riccardo III - Shakespeare)

IL GALOPPO E' LA CURA PER OGNI MALE.
(B.Disraelli)

CAVALCARE TRASFORMA "VORREI" IN "POSSO".
(P.Brown)

NEL MONTARE UN CAVALLO NOI PRENDIAMO IN PRESTITO LA LIBERTA'.
(H.Thomson)

FRA LA SELLA E LA TERRA C'E' LA GRAZIA DI DIO.
(proverbio irlandese)

UN CAVALLO VALE PIU' DI OGNI RICCHEZZA.
(proverbio spagnolo)

L'ARIA DEL PARADISO E' QUELLA CHE SOFFIA TRA LE ORECCHIE DI UN CAVALLO.
(proverbio arabo)

Login Form